Autore Topic: Louis-Ferdinand Céline  (Letto 5819 volte)

Offline absinthe^

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 226
  • Fütter mein Ego!
    • Mostra profilo
Louis-Ferdinand Céline
« il: Gennaio 02, 2012, 22:02:04 pm »


Louis-Ferdinand Céline, pseudonimo di Louis-Ferdinand Auguste Destouches (Courbevoie, 27 maggio 1894 – Meudon, 1 luglio 1961), è stato uno scrittore e medico francese. Lo pseudonimo, con cui firmò tutte le sue opere, era il nome della nonna materna.
Céline è considerato uno dei più influenti scrittori del XX secolo, celebrato per aver dato vita a un nuovo stile letterario che modernizzò la letteratura francese ed europea. La sua opera più famosa, Viaggio al termine della notte (Voyage au bout de la nuit, 1932), è un’esplorazione cupa e nichilista della natura umana e delle sue miserie quotidiane, dove la misantropia dello scrittore è costantemente ravvivata da un acuto cinismo. Lo stile del romanzo - con il continuo mischiarsi di linguaggio popolare ed erudito e il frequente uso di iperboli ed ellissi - impose Céline come un innovatore nel panorama letterario francese.
Per le sue prese di posizione e affermazioni durante la Seconda guerra mondiale, esposte in alcuni pamphlet accusati di antisemitismo, Céline rimane oggi una figura controversa e discussa.



bibliografia
Cèline, L. F.,
·         Morte a credito, Corbaccio, Milano,  2000
·         Mea culpa, Guanda, Parma, 2002
·         Guignol’s band, Einaudi Gallimard, Torino, 1998
·         Viaggio al termine della notte, Corbaccio, Milano, 1996
·         Casse-pipe, Einaudi, Torino, 1995
·         Polemiche. Interviste (1945-1961), Guanda, Parma, 1995
·         Trilogia del Nord, Einaudi, Torino, 1994
·         Lettere a Elizabeth, Archinto, Milano, 1992
·         Da un castello all’altro, Einaudi,Torino, 1991
·        Il dottor Sommelweiss, Adelphi, Milano, 1988

« Ultima modifica: Gennaio 02, 2012, 22:09:23 pm da dampyr_D »

Offline Balthazar

  • Newbie
  • *
  • Post: 48
    • Mostra profilo
Re:Louis-Ferdinand Céline
« Risposta #1 il: Gennaio 04, 2012, 20:46:11 pm »
Ho letto solo Viaggio al termine della notte, ma io adoro alla follia Cèline e comunque dubito fosse stato un filo-nazista.

Una curiosità, tanto per legarsi ad un altro grande, nel libro di Charles "Hank" Bukowski, "Pulp" il suo investigatore Belane è alla ricerca proprio di Cèline, del quale nel romanzo si dubitava fosse morto davvero.

 :up: :good:
Ich suchte nach verborgen-goldnem Shatze, Un shauerliche Kohlen trug ich fort.

Faust

Offline Chiara Bi

  • Newbie
  • *
  • Post: 80
  • L a B l a n c a N i ñ a
    • Mostra profilo
    • L a B l a n c a N i ñ a
Re:Louis-Ferdinand Céline
« Risposta #2 il: Gennaio 05, 2012, 10:00:08 am »
L.F. Céline è stato accusato di nazismo solo perchè una certa sinistra critica italiana dal secondo dopoguerra in poi è rimasta ideologicamente confinata nell'obsoleto...

Io considero Céline in qualche modo il mio primo padre spirituale. Ed il Voyage au bout de la nuit il più grande e completo romanzo di formazione europeo mai scritto.

 :good:
de foire en foire, de verre en verre, de boire en boire, Je mords encore a pleine dents, Je suis un mort, encore vivant...