Autore Topic: J.G. Ballard  (Letto 7418 volte)

Offline Egodrom Dj

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 2038
    • Mostra profilo
    • Wardance
J.G. Ballard
« il: Maggio 05, 2011, 07:46:56 am »
NATO IN CINA - Nato a Shanghai da genitori britannici, durante la Seconda Guerra Mondiale Ballard venne internato con la famiglia nel campo di prigionia giapponese di Lunghua. Questa esperienza verrà ripresa nel romanzo «L'impero del sole» (Empire of the Sun), da cui il regista Steven Spielberg ha tratto nel 1987 un film omonimo (la cui sceneggiatura è stata scritta dal drammaturgo inglese Tom Stoppard). Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, nel 1946, Ballard si trasferì in Gran Bretagna, dove iniziò gli studi di medicina, che non portò mai a termine. Dopo una serie di lavori occasionali (come venditore di enciclopedie porta a porta) si spostò in Canada con la Royal Air Force e qui scoprì la fantascienza.

FANTASCIENZA CATASTROFICA - Congedatosi dalla RAF e tornato in patria, Ballard inizierà a scrivere racconti. Il primo romanzo che gli darà la notorietà ma che in seguito rinnegherà è nel 1962 '«The Wind From NowherE» (Vento dal nulla) che apre una tetralogia di genere catastrofico. Gli altri tre libri sono «The Drowned World»(Il mondo sommerso), «The Burning World» (Terra bruciata) e «The Crystal World» (Foresta di cristallo) che di fatto sono basate sui quattro elementi aristotelici aria, acqua, terra e fuoco, più il quinto elemento, il tempo, che domina Foresta di cristallo. Nel 1970 viene pubblicato «The Atrocity Exhibition» (La mostra delle atrocità), considerato il suo capolavoro che si articola in quindici racconti, legati da un'ossessione maniacale per la guerra del Vietnam, la psicopatologia, la pornografia, il potere dei media, le vittime di incidenti stradali e le icone del sogno americano. Queste ultime tutte rigorosamente morte. Da notare che in questo libro si profetizza l'elezione a presidente degli USA di Ronald Reagan. Di tre anni dopo è «Crash», in cui viene ripreso il tema della perversione per le vittime di incidenti stradali e la fusione di carne e macchine. Nel 1996, è stato tratto un film omonimo per la regia di David Cronenberg.

LA FAMA - Dalla prima metà degli anni ottanta Ballard si allontonò sempre più dalla fantascienza per quel che riguarda la sua produzione romanzesca, anche se continuò a scrivere racconti fantascientifici o fantastici fino alla metà degli anni Novanta. Nel marzo del 2008 è stata pubblicata l'autobiografia di Ballard, intitolata «Miracles of Life» (I miracoli della vita), nella quale l'autore rivela va di essere affetto da una malattia terminale.

Articolo preso da Corriere.it


Uno dei miei autori preferiti!
Altamente consigliato
"We're slaves to the DJ and out of control"
She Wants Revenge

Offline man-o-war

  • Full Member
  • ***
  • Post: 726
  • Goodnight, Frau Blücher.
    • Mostra profilo
Re:J.G. Ballard
« Risposta #1 il: Ottobre 02, 2011, 21:33:35 pm »
Grande autore, ostico per certi versi..
Ho visto in giro la raccolta completa di racconti, ma non mi fido della traduzione...

Offline dampyr_D

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 9442
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:J.G. Ballard
« Risposta #2 il: Ottobre 02, 2011, 22:18:29 pm »
dell'impero del sole ho solo visto l'adattamento cinematografico....

deve essere davvero un grande scrittore, ho una libreria.... che attende di essere letta o acquistata... ma il tempo latita :(
In God We Trust In Car We Rust

Credo però che l' avvento dei vari Facebook, Myspace, Twitter etc. abbia cambiato tutto.
Meglio, a mio avviso, per chi vuole stare veramente su un Forum, perchè almeno ci si leva di culo tutti (o quasi) gli egocentrici ed i narcisisti (cit Gianni Bukowsky)

Offline Chiara Bi

  • Newbie
  • *
  • Post: 80
  • L a B l a n c a N i ñ a
    • Mostra profilo
    • L a B l a n c a N i ñ a
Re:J.G. Ballard
« Risposta #3 il: Ottobre 03, 2011, 11:34:08 am »
Adoro Ballard.
Soprattutto le sue opere meno spesso citate: High Rise (Il Condominio, 1975), Running Wilde (Un Gioco da Bambini, 1988)... e, tra le recenti, Millennium People (Millennium People, 2003).
Il suo mondo narrativo è un teatro della crudeltà di aspetti sociologici dei media e dei risvolti psicoanalitici delle influenze sociali.
Una fantascienza postmoderna decadente e romantica, surreale e anche un po' simbolista.
Grandissimo scrittore. Lo identifico idealmente come parte della somma trinità (L.F. Céline, Y.Mishima, J.G. Ballard) della mia personale ara sacra della letteratura  :good:
de foire en foire, de verre en verre, de boire en boire, Je mords encore a pleine dents, Je suis un mort, encore vivant...

Offline Hanzel

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 1967
    • Mostra profilo
Re:J.G. Ballard
« Risposta #4 il: Ottobre 03, 2011, 16:27:45 pm »
Debora Curtis (la moglie di Ian) ha sostenuto nella sua autobiografia che tutto l'album Closer dei Joy Division sia un tributo a Ballard (mentre il primo Unknown Pleasures sarebbe stato un omaggio a Burroughs). Un chiaro riferimento all'opera dello scrittore inglese è contenuta nel pezzo "atrocity exhibition", che prende il titolo dall'omonima raccolta di racconti. Altri omaggi a Ballard si ritrovano nei pezzi di John Foxx (Underpass su tutti), nel brano "warm leatherette" di Daniel Miller aka the Normal (patron della Mute records), chiaramente ispirato nella tematica al romanzo "Crash", e nella canzone di Gary Numan "down in the park"...
save the planet kill yourself

Offline Egodrom Dj

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 2038
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:J.G. Ballard
« Risposta #5 il: Ottobre 04, 2011, 07:36:45 am »
eheh Giusto Hanzel!

Io ho letto questi libri di Ballard :

- La Foresta di Cristallo (forse uno dei più coinvolgenti)
- L' Isola di Cemento
- Condominium
- Il Paradiso del Diavolo (in corso di lettura)
- Millennium People

Prossimamente ho già in programma di leggere "Crash" e "la mostrà delle atrocità"

saluti
"We're slaves to the DJ and out of control"
She Wants Revenge

Offline dampyr_D

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 9442
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:J.G. Ballard
« Risposta #6 il: Ottobre 04, 2011, 07:44:51 am »
io segno..... poi quando avrò il tempo.....  :up: :up: :up:
In God We Trust In Car We Rust

Credo però che l' avvento dei vari Facebook, Myspace, Twitter etc. abbia cambiato tutto.
Meglio, a mio avviso, per chi vuole stare veramente su un Forum, perchè almeno ci si leva di culo tutti (o quasi) gli egocentrici ed i narcisisti (cit Gianni Bukowsky)

Offline Hanzel

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 1967
    • Mostra profilo
Re:J.G. Ballard
« Risposta #7 il: Ottobre 04, 2011, 16:20:09 pm »
Condominium è spettacolare, mi fa pensare appunto al mio di condominio (infestato di pazzi)
save the planet kill yourself

Offline dampyr_D

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 9442
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:J.G. Ballard
« Risposta #8 il: Ottobre 04, 2011, 16:46:54 pm »
Condominium è spettacolare, mi fa pensare appunto al mio di condominio (infestato di pazzi)

tu cucinali tutti.....  :o
In God We Trust In Car We Rust

Credo però che l' avvento dei vari Facebook, Myspace, Twitter etc. abbia cambiato tutto.
Meglio, a mio avviso, per chi vuole stare veramente su un Forum, perchè almeno ci si leva di culo tutti (o quasi) gli egocentrici ed i narcisisti (cit Gianni Bukowsky)

Offline man-o-war

  • Full Member
  • ***
  • Post: 726
  • Goodnight, Frau Blücher.
    • Mostra profilo
Re:J.G. Ballard
« Risposta #9 il: Ottobre 04, 2011, 17:49:25 pm »
La Foresta di Cristallo su tutti! :D