Autore Topic: Joe R. Lansdale  (Letto 4978 volte)

Offline Chiara Bi

  • Newbie
  • *
  • Post: 80
  • L a B l a n c a N i ñ a
    • Mostra profilo
    • L a B l a n c a N i ñ a
Joe R. Lansdale
« il: Dicembre 11, 2011, 02:26:34 am »
"Consiglierei a un analfabeta di imparare a leggere solo per poter conoscere Joe R. Lansdale"
(da una intervista a Niccolò Ammaniti sul magazine XL, ottobre 2005)



Per quelli che non conoscono Joe R. Lansdale aggiungo - consiglierei a un analfabeta di imparare a leggere solo per poter conoscere La notte del drive-in (1988) id.

Il Ciclo del drive-in, infatti, composto dai tre capitoli The Drive-in 1: A “B” Movie with Blood and Popcorn; The Drive-In 2: Not Just One of Them Sequels; The Drive-in 3: The Bus Tour non è che uno dei masterpiece tipicamente creepy crawlin' di questo autore texano sinceramente consigliato a tutti tranne che agli analfabeti.

Perchè non consigliato analfabeti (aspiranti letterati) vi chiederete (forse). Perchè la sua opera omnia è intensa e intrisa di rimandi e citazioni culturali: dal cinema, ai fumetti, alla TV, alla musica e dalla cultura pop passando per la letteratura noir, l'horror, la fantascienza, fino al romanzo storico...

Andiamo per ordine: Joe R. Lansdale nasce nel 1951 a Gladewater (U.S.A.). Profondo cuore del Texas.
Dal 1980 ad oggi pubblica una ventina di romanzi, una dozzina di raccolte di racconti e sceneggiature per fumetti.
I suoi maestri letterari, chef-d'œuvre, padri spirituali sono decisamente E. R. Burroughs e Mark Twain, ma il marchio distintivo che particolarmente lo contraddistingue risiede appunto nel mix di letteratura, arte del fumetto e B-movies (film di "serie B").

Può essere certamente definito uno scrittore pulp, sebbene il suo stile sia del resto particolarissimo, spaziando dal noir alla fantascienza, dall'horror al western.

Tra le sue opere più riuscite ricordo la sopra citata La notte del Drive-in (The Drive-in 1: A “B” Movie with Blood and Popcorn, 1988); La morte ci sfida (Dead in the West, 1983); Una stagione selvaggia (Savage Season, 1990); Il valzer dell'orrore (Waltz of Shadows, 1991) oltre ad una lunghissima serie di collaborazioni con graphic novel e fanta-fiction (una su tutte: Batman - La serie animata / Batman - Gotham Knights - 1992).

de foire en foire, de verre en verre, de boire en boire, Je mords encore a pleine dents, Je suis un mort, encore vivant...

Offline dampyr_D

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 9442
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:Joe R. Lansdale
« Risposta #1 il: Dicembre 11, 2011, 10:46:17 am »
 :o :o :o
In God We Trust In Car We Rust

Credo però che l' avvento dei vari Facebook, Myspace, Twitter etc. abbia cambiato tutto.
Meglio, a mio avviso, per chi vuole stare veramente su un Forum, perchè almeno ci si leva di culo tutti (o quasi) gli egocentrici ed i narcisisti (cit Gianni Bukowsky)

Offline man-o-war

  • Full Member
  • ***
  • Post: 726
  • Goodnight, Frau Blücher.
    • Mostra profilo
Re:Joe R. Lansdale
« Risposta #2 il: Dicembre 11, 2011, 11:56:51 am »
Lansdale è fantastico, autore prolifico e di veloce attaccamento, nel senso che lo ami fin da subito! Aggiungendo che è anche uno  scrittore di racconti, il primo che lessi fu "la notte in cui si persero i film dell'orrore" in una qualche vecchia raccolta...
Devo recuperare un pò di saghe...poco per volta..è in mano a Mondadori?