Autore Topic: comodità o sofferenza per belli apparire?  (Letto 14141 volte)

Offline Seshen

  • Moderator
  • *****
  • Post: 32
    • Mostra profilo
    • Maison Bizarre
Re:comodità o sofferenza per belli apparire?
« Risposta #30 il: Gennaio 30, 2012, 18:24:11 pm »

Bellina questa discussione!!Vedo che nessuno ha citato il problema "lavaggio" dei vestiti...  ;D
Beh, io da quando vivo per conto mio scelgo quasi sempre il monocromo, spesso il nero, perché organizzo le lavatrici in base al colore [eh sì, uno dei tanti segnali della mia pazzia]
Per me la praticità ha sempre la meglio, quindi no tacchi, no strass, no oggetti attaccati, staccabili e aggeggini vari, meglio cotone o tessuto elasticizzato - ah e che non mi faccia troppo caldo.
Idem per il trucco, anche perché mi fa allergia, anche quello che dovrebbe essere anallergico, comprato in farmacia, caro, di marca ecc ecc. L'unica sciccheria che mi concedo sono gli accessori: guanti, braccialetti, collane o collari, piercing, catene, mascherine, smalto ma niente anelli !!!!!!!



Come ti capisco!
A volte penso di essermi stancata del nero, poi vedo il mio cesto dei panni e capisco perchè non mi smuovo da quella estetica!  ;D --se poi ci metti che devo lavare e stirare anche abiti non miei, cioè di guardaroba..--
Forse in fondo è una deformazione professionale, abbinare per gli altri vestire, lavare.. Quando a fine giornata tocca a me, elimino il problema colore, quindi parte del problema abbinamento.. Poi compenso con scarpe e capelli ;)