Autore Topic: [Report] VNV+Destroid+Blume 2012-27-01@Audiodrome(TO)  (Letto 2165 volte)

Offline Akumasama

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2383
  • Chirality
    • Mostra profilo
[Report] VNV+Destroid+Blume 2012-27-01@Audiodrome(TO)
« il: Febbraio 06, 2012, 13:07:14 pm »
E’ con il gelido vento siberiano che Torino decide di accogliermi venerdì 27 gennaio 2011, mentre mi accingo ad uscire dall’hotel per raggiungere l’Audiodrome, già noto con il nome di Fabrik.
Sono da poco passate le 21:00, orario d’apertura del locale, ma già il popolo della notte è abbondante all’interno e si diletta, cullato da un ottimo sottofondo musicale, fra un cocktail, una conversazione ed una sbirciatina al banco del merchandising.

Quando i Blume si affacciano sul palco poco dopo le 22:00 il pubblico mostra già una non indifferente eccitazione. Qualcuno potrebbe pensare che non c’è da stupirsi, il loro primo album è uscito già da qualche anno ed un secondo è in arrivo, e hanno inoltre aperto sia in Italia che all’estero, live di band molto importanti.
Tuttavia sappiamo molto bene come talvolta è proprio con le band del bel paese che il pubblico italiano si mostra più ingrato, inoltre con una band come i VNV Nation a fare da main star per la serata era lecito aspettarsi un po’ di freddezza ed indifferenza nei confronti dei talentuosi Blume.

Ed invece così non è stato, la risposta del pubblico è stata ottima, con la prima fila che in perfetta sincronia cantava ogni pezzo parola per parola. Il calore c’era tutto e sicuramente i Blume l’hanno sentito e riversato nuovamente sul pubblico con una prestazione senza dubbio eccellente. Breve ma intenso, perché nonostante fosse la band d’apertura ed i 30 minuti scarsi, la presa sul pubblico è stata di ottimo livello.


Si prosegue con i Destroid, side-project di quel Daniel Myer che ormai si divide fra il suo main project Haujobb, i Covenant, collaborazioni varie e Destroid.
Un veterano del palco come Myer non ha certo problemi a catturare l’attenzione del pubblico, e con un’intensa selezione dei migliori brani dei Destroid si destreggia fra microfono, synth e drum acustici.
Prestazione molto intensa da parte dei Destroid che ha coinvolto sufficientemente il pubblico e l’ha scaldato per benino in attesa del main event di Ronan e Mark.

Sono passate da poco le 23:30 e mentre il wall of light comincia a scatenare l’euforia, Mark e Ronan scendono sul palco accompagnati questa volta da Andre Winter e Thomas Lesczenski (SITD).
Per chi fosse poco avvezzo ai live dei VNV Nation degli ultimi anni, il “Wall of Light” è un sofisticato dispositivo di luci led di dimensioni piuttosto elevate (circa 3x6m) che fa da sfondo alla loro performance con effetti di luce e veri e propri visuals molto sofisticati. Il tutto genera un effetto enfatizzante durante molte fasi dello show.

I VNV si dimostrano per l’ennesima volta una vera e propria macchina da palcoscenico, riescono a concentrare su di sé tutta l’attenzione di tutto il pubblico, letteralmente in estasi, per ogni singolo minuto di quelle quasi 2 ore di show.

Bilanciando alla perfezione la presenza di canzoni energiche con altre più melodiche, la playlist riesce a muoversi con ottimo equilibrio fra brani del recente album Automatic ed altri successi del passato, incluse canzoni dai primi lavori come Praise the Fallen.

Un ultima menzione forse ovvia ma assolutamente necessaria è da fare nei confronti di Audiodrome e dello staff. Il locale è splendido e unico, come chiunque ci sia stato almeno una volta sicuramente potrà confermare, tuttavia posso dire di ritenermi nuovamente stupito dall’incredibile organizzazione di tutto lo staff.

Ogni cosa è andata perfettamente al suo posto senza nessun intoppo. Cocktails a prezzi accessibili, baristi che sanno fare cocktails invece di limitarsi ad assemblare casualmente alcolici di vario tipo, ottimo audio da ogni punto del locale, ottima la separazione delle zone per chi vuole ballare e chi vuole parlare un po’ o anche solo riposare le stanche terga, ma soprattutto l’ottimo DJset ad opera di Lesley (ElectroNation), Clean Pee (Onyrica), Black Ossian (Darkitalia), Virus ( Black Circus ), Angelo di Bari (Gothic Gotham Night).
In ultimo, un particolare ringraziamento a Lesley per essere stata una gentilissima e fantastica cicerone per tutta la serata, sempre pronta a rispondere a tutte le necessità.



Link Utili
Sito ufficiale VNV Nation
Sito ufficiale Destroid
Pagina ReverbNation dei Blume
Sito ufficiale dell'Audiodrome
Galleria foto completa della serata sul sito ufficiale di Giuliano Di Bello.
« Ultima modifica: Febbraio 12, 2012, 16:19:24 pm da dampyr_D »

Offline dampyr_D

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 9442
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:Report da Torino, 27 Gennaio 2012
« Risposta #1 il: Febbraio 06, 2012, 16:25:08 pm »
ottimo ed esaustivo report :D
In God We Trust In Car We Rust

Credo però che l' avvento dei vari Facebook, Myspace, Twitter etc. abbia cambiato tutto.
Meglio, a mio avviso, per chi vuole stare veramente su un Forum, perchè almeno ci si leva di culo tutti (o quasi) gli egocentrici ed i narcisisti (cit Gianni Bukowsky)

Offline TheEcleptic

  • Newbie
  • *
  • Post: 86
    • Mostra profilo
    • TheEcleptic
Re:Report da Torino, 27 Gennaio 2012
« Risposta #2 il: Febbraio 06, 2012, 17:37:43 pm »
Le foto dell'articolo sono in esclusiva per wardance !

La gallery completa a breve sul mio blog
Ogni margarina è bella a mamma Soia

Offline dampyr_D

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 9442
    • Mostra profilo
    • Wardance
Re:Report da Torino, 27 Gennaio 2012
« Risposta #3 il: Febbraio 06, 2012, 17:52:05 pm »
Le foto dell'articolo sono in esclusiva per wardance !

La gallery completa a breve sul mio blog


yeah!
In God We Trust In Car We Rust

Credo però che l' avvento dei vari Facebook, Myspace, Twitter etc. abbia cambiato tutto.
Meglio, a mio avviso, per chi vuole stare veramente su un Forum, perchè almeno ci si leva di culo tutti (o quasi) gli egocentrici ed i narcisisti (cit Gianni Bukowsky)